ALLA DSGA
AL PERSONALE ATA
ALLE FAMIGLIE
AI DOCENTI

LA DIRIGENTE SCOLASTICA

CONSIDERATA l’emergenza epidemiologica registrata sull’intero territorio, nonché le misure di profilassi prescritte;
VISTO l’art.25 del D.Lvo n.165/2001 che radica in capo ai Dirigenti Scolastici la competenza organizzativa delle attività delle Istituzioni Scolastiche affinché sia garantito il servizio pubblico di istruzione;
TENUTO CONTO della necessità di prevenire il contagio da virus Covid-19 e di tutelare la salute dei lavoratori e dei familiari conviventi;
VISTO l’art. 17 del D. Lgs. 9 aprile 2008, n.81, che considera non delegabili da parte del datore di lavoro la valutazione di tutti i rischi e la conseguente elaborazione del documento previsto dall’art. 28 (D.V.R.);
VISTO il D.L. del 17 marzo 2020; che, stante l’organizzazione degli uffici così come evidenziata in premessa, non si configura alcuna ipotesi di interruzione di pubblico servizio avendo la scrivente abilitato tutto il personale di segreteria a lavorare in remoto sugli applicativi in dotazione della scuola;
SENTITI RSU e RLS;
VISTO IL DPCM del 26 aprile 2020;
VISTA l’ORDINANZA DELLA REGIONE LOMBARDIA N.546 del 13 maggio 2020;

DISPONE

Che, al fine di tutelare nelle forme prescritte la salute e la sicurezza di tutto il personale scolastico e degli utenti stessi e, in ottemperanza al D.L. citato in premessa:

  • Le attività indifferibili, da rendere in presenza (dal lunedì al venerdì – dalle ore 8.00 alle ore 14.00), saranno garantite, anche su appuntamento, e verranno svolte dal personale ATA presente nell’Istituzione Scolastica e dotata di DPI e DPC;
  • Gli assistenti amministrativi, avendo dichiarato di poter lavorare da casa in modalità “smart” e di essere in possesso degli strumenti tecnologici necessari per svolgere le attività assegnate, adempiranno a tali attività attraverso lo strumento “smart working” e in presenza, dal lunedì al venerdì (dalle ore 8.00 alle ore 14.00);
  • Il personale e gli utenti, prima dell’ingresso nel plesso scolastico (luogo di lavoro), debbono essere sottoposti al controllo della temperatura corporea da parte di un delegato del datore di lavoro; se tale temperatura dovesse risultare superiore a 37.5 gradi non sarà consentito l’accesso alla sede.

Si invita l’utenza a comunicare con l’Istituzione Scolastica via e-mail o tramite gli usuali contatti telefonici (Il centralino dell’Istituto sarà attivo dal lunedì al venerdì, dalle ore 8.00 alle ore 14.00):

Allegato: Circolare n. 174