Ai Docenti della secondaria di primo grado
Ai Genitori degli alunni

La proroga della sospensione dell’abituale frequenza a scuola, decretata dagli ultimi DPCM, richiede un’ulteriore assunzione di responsabilità da parte di tutta la comunità scolastica e impone a tutti di condividere una diversa modalità di didattica che, pur non potendosi sostituire all’altra, può produrre risultati altrettanto validi ed efficaci, a patto di definire chiare ed esplicite regole delle modalità di realizzazione.

Grazie all’impegno e alla disponibilità dei docenti, cui va un sentito e sincero ringraziamento, sono state attivate forme di Didattica a distanza in tutte le classi, secondo modalità che rispettano il principio costituzionale della “ Libertà di insegnamento”.

Si invitano, pertanto, i genitori a collaborare e vigilare per far sì che l’impegno dei docenti nel proseguire l’attività didattica nella modalità a distanza trovi la più ampia rispondenza nel lavoro degli studenti a casa, anche alla luce del PATTO DI CORRESPONSABILTA’ EDUCATIVA congiuntamente sottoscritto tra genitori, studenti e scuola. Al fine di garantire la riservatezza nell’utilizzo degli strumenti e delle piattaforme funzionali alla didattica a distanza tutti i rappresentanti
della comunità scolastica, insegnanti, genitori e studenti sono tenuti all’osservanza della normativa in materia di dati personali. Nel ricordare che la diffusione di filmati, foto, immagini, scritti che ledono la riservatezza e la dignità delle persone può far incorrere l’autore della diffusione in sanzioni disciplinari e pecuniarie o perfino in veri e propri reati, non soltanto quando avvenga senza il consenso della persona interessata, o senza il concorso delle altre circostanze espressamente previste come idonee ad escludere la tutela del diritto alla riservatezza. Si invitano gli studenti e i genitori a non registrare/catturare immagini durante le video-lezioni e a non diffonderle.

Allegato: Circolare n. 113